URAGANO OPHELIA : DALL’AMERICA ALL’EUROPA.

L’Europa, ma soprattutto l’Irlanda si preparano a ricevere Ophelia. Questo il nome dato all’uragano di categoria 3 nato nell’oceano Atlantico (dopo molti anni, l’ultimo risale a circa 30 anni fa e prese il nome di ‘’Great Storm’’) che minaccia seriamente Scozia,Irlanda e Inghilterra del Nord. Secondo i meteorologi però, Ophelia dovrebbe perdere la propria forza lungo il proprio cammino. Queste le parole dell’esperto Federico Fierli climatologo del Cnr:’’ Ophelia è un’anomalia, di solito gli uragani seguono un altro percorso. Tutto ciò è causato dal cambiamento climatico che crea un aumento degli uragani atlantici, di quelli tropicali e della loro intensità’’. Fierli inoltre commenta anche un ipotetico uragano nelle acque mediterranee: ‘’ Gli uragani tropicali nel Mediterraneo sono un’ipotesi abbastanza lontana ,ma sicuramente è una regione esposta al rischio ,che si è accentuato a causa del cambiamento climatico’’. Un altro importantissimo parere è sicuramente quello di Antonio Navarra, direttore del centro euro-mediterraneo sui cambiamenti climatici. Navarra afferma che dopo la nascita nella zona tropicale dove si formano di solito gli uragani, invece di proiettarsi nei canali tradizionali e quindi verso i Caraibi, Ophelia “è stato agguantato da forti venti occidentali sopra i tropici i quali lo hanno costretto ad una curva più ampia rispetto alla tradizione portandolo verso l’Irlanda”. Molto preoccupati sono anche i cittadini Irlandesi affermando che l’allerta è stata sottovalutata, molti sono rinchiusi in casa senza corrente con venti che sfiorano la velocità record di 170km/h.

ANDREA PRO
EMANUELE ARGENTO VF