STEAMING THE 21ST CENTURY GLASSROOM

Nell’ambito del programma EXCHANGE OF GOOD PRACTICES il 4 febbraio avrà inizio la prima mobilità tra le 5 previste nel progetto STEAMING THE 21ST CENTURY GLASSROOM.

Alcuni studenti della classe 2C scientifico Cambridge parteciperanno al progetto e alloggeranno per una settimana a casa dei partner a Diksmuide in Belgio.

The Glass Room è uno spazio che prende vita in forma di un tech store pop-up e che offre modi costruttivi e creativi per esplorare il rapporto con la tecnologia e il modo in cui sta cambiando le nostre vite. Attraverso opere d’arte, progetti speculativi, video interattivi, animazioni e progetti d’inchiesta e attivismo, The Glass Room mette in mostra i big data per renderli più tangibili e meno astratti. 

Tutte le scuole coinvolte hanno a che fare con le sfide del 21imo secolo: pensiero critico, comunicazione, collaborazione, creatività, cittadinanza europea e metodi didattici innovativi, per preparare gli studenti al meglio per vivere la loro vita da europei del 21imo secolo.

Il progetto avrà come fil rouge il CLIL (Content Language Integrated Learning) e le STEAM (Science, Technology, Engineering, Art, Maths), quindi lezioni in inglese nelle varie discipline coinvolte, poiché tutte le scuole coinvolte nel progetto hanno sezioni bilingui, o insegnamento di discipline CLIL o, come nel caso del Liceo Filetico, le discipline Cambridge.

Il focus è quindi sulle discipline scientifiche insegnate in inglese, quindi non mancheranno visite del territorio collegate alla tematica centrale, come la visita della Microsoft a Bruxelles. Le prossime mobilità saranno in Spagna a Los Alcazares in maggio e il prossimo anno in Lituania a Vilnius,  in Finlandia a Isokiro, nonché a Ferentino per l’ospitalità