Rivalutazione dell’amore e della sensibilità in un mondo di violenza.

Il 5 aprile 2017, nel Salone di rappresentanza dell’I.I.S. “Martino Filetico” di Ferentino si è tenuto il convegno, organizzato dall’I.T.E. (Istituto Tecnico Economico), dal titolo: “Amore, sentimenti, affettività e violenza tra i giovani”. Presenti: S.E. il Prefetto dott.ssa Emilia Zarrilli, il Sindaco di Ferentino Avv. Antonio Pompeo e l’assessore alla Pubblica Istruzione Avv. Francesca Collalti. Tra i relatori: il Professor Marco Paliotta, docente di Diritto, la Professoressa Fiorenza Taricone, docente associato di Storia delle Dottrine politiche presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, la Professoressa Patrizia Palombo, Presidente dell’Associazione Telefono Rosa di Frosinone, il Professor Maurizio Fanfarillo, Dirigente Scolastico dell’I.T.I.S. di Ferentino. Organizzatori del convegno: il prof. Antonio Bianchi, la prof.ssa Angela Fasbender, il prof. Marco Paliotta e il prof. Enrico Ludovici. La Preside prof.ssa Concetta Senese ha dato inizio ai lavori introducendo il tema del convegno, successivamente S.E. il Prefetto dott.ssa Emilia Zarrilli ha sottolineato l’importanza dell’Amore nella società attuale. Il prof. Marco Paliotta ha evidenziato soprattutto che la perdita dei valori è frutto del grande disagio sociale in cui viviamo. La prof.ssa Fiorenza Taricone ha sottolineato che la violenza c’è sempre stata, solo che con il mutare della società la violenza si è evoluta nelle forme attuali. La prof.ssa Patrizia Palombo, invece, ha parlato in modo particolare della violenza domestica sulle donne che non denunciano, per paura, le molestie subite. Il prof. Maurizio Fanfarillo ha sottolineato che i vocaboli usati che possono esprimere violenza, racchiudono sostanza e contenuti che i bambini devono avere da subito.
La Preside Concetta Senese ha concluso ringraziando il Prefetto, il Presidente della Provincia nonché Sindaco di Ferentino e i partecipanti, per aver rivolto ai giovani parole di incoraggiamento per poter superare tutti gli aspetti negativi presenti nella nostra società.

G. HAKA
VG