La giornata della memoria.

Oggi la classe IV G ha ricordato la giornata della memoria, prevista per domani, attraverso la visione di un documentario che riportava un’intervista a Liliana Segre, una reduce italiana dell’olocausto ,soprav
vissuta ai campi di concentramento nazisti e testimone di essi. Fu deportata nel 1944 a soli 13 anni e liberata il primo maggio dell’anno successivo. Nel 1945 infatti, le avanguardie delle truppe sovietiche raggiunsero il campo di concentramento di Auschwitz e per la prima volta il piano di sterminare il popolo ebreo apparve al mondo nella sua allucinante e drammatica realtà. Ad Auschwitz trovarono la morte, uccisi nelle camere a gas o dagli stenti, sei milioni di persone. Non solo ebrei, ma anche zingari, omosessuali, testimoni di Geova, e altri nemici del Reich.
Il 27 gennaio 1945 è una data simbolica.
Istituita tredici anni fa e celebrata in gran parte del mondo occidentale, la giornata della memoria serve a ricordare che ciò che è stato non deve accadere più!

E. Isopi