I CANARINI BATTONO 4-0 LA PRO VERCELLI.

Una grande prova di superiorità al Benito Stirpe di Frosinone da parte dei ragazzi di mister Longo che superano agevolmente la Pro Vercelli. Parte subito bene il Frosinone, con il neo acquisto Chibsah nel consueto 3-4-1-2. Al 5’ minuto Ciano calcia una punizione che viene deviata e finisce fuori: è soltanto l’inizio. Passa infatti soltanto un minuto ed è il Frosinone a portarsi in vantaggio grazie ad un’azione da manuale: Bardi rinvia per Ciofani che stoppa la palla e manda in porta Dionisi bravissimo a finalizzare :1-0. Il Frosinone sembra rallentare il ritmo dopo il gol e lascia molto spazio e gioco alla Pro Vercelli che però non riesce a sfruttarlo. Al 24’ grande spavento per Bardi: sugli sviluppi di un corner Konatè si ritrova la palla ad un metro dalla porta ma riesce a mandarla alta. Un giro di orologio e il Frosinone fa valere la più vecchia delle regole calcistiche: gol mangiato, gol subito. Sugli sviluppi di una punizione, Ciano mette un’ottima palla ad Ariaudo che spedisce in rete siglando il 2-0. Alla mezz’ora di gioco il Frosinone cala il tris con Matteo Ciofani che con un tocco sotto da vero fuoriclasse mette fuori causa Pigliacelli. La ripresa si apre con un ritmo decisamente più lento rispetto a quello visto nella prima parte di gara. Si scalda Paganini (ritorno in campo per lui dopo diversi mesi di stop a causa di un brutto infortunio) ed il neo acquisto Konè. Al 14’ della ripresa da segnalare anche un curioso episodio con Bardi che raccoglie un cappellino lanciato dalla Curva Nord per ovviare al fastidio del sole. Dopo 180 secondi cala il poker Terranova che decide di partecipare alla festa del gol Ciociara con un ottimo colpo di testa sfruttando il fantastico corss di Camillo Ciano, davvero un buon momento per il n.28.Da evidenziare inoltre, la grande prova del n.17 Luca Paganini che mette in mostra tutte le sue giocate a dimostrazione del fatto di essere guarito totalmente dal brutto infortunio al ginocchio.

Andrea Pro
Emanuele Argento VF