Donald Trump in visita al Vaticano

Il giorno 24 maggio, il presidente americano Donald Trump è giunto in visita al Santo Padre in Vaticano.
Un incontro tra la sfera politica e quella spirituale, che arriva dopo mesi di tensioni a distanza causata dalla divergenza delle opinioni riguardo l’immigrazione.
La giornata ha inizio al Quirinale e poi a Villa Taverna per la visita al presidente del Consiglio Gentiloni.
È seguito poi un significativo scambio di doni: il papa ha presentato a Donald Trump un messaggio per la Giornata mondiale della pace dal titolo “La non violenza, stile di una politica per la pace” affiancato dalle seguenti parole: ” Questo glielo regalo perché lei sia strumento di pace, perché abbiamo bisogno di pace”.
Malgrado questo, non sono mancate le critiche del papa che ha espresso il suo dissenso circa l’intenzione di Trump di costruire il muro al confine tra Stati Uniti e Messico e più in generale per le sue politiche anti-Islam.
La First Lady americana, Melania Trump, di fede cattolica, vestita con un sobrio vestito nero, ed un velo di pizzo a coprirle il capo, in totale rispetto delle tradizionali indicazioni per le udienze e le occasioni ufficiali con il papa, ha consegnato al papa un rosario per farlo benedire, il pontefice poi lo ha benedetto e ha salutato la figlia del presidente, Ivanka, anch’essa vestita di nero.
La visita tra uno degli uomini più importanti al mondo ed il papa si è conclusa ironicamente, alleviando così per un attimo la tensione tra Trump e il Santo Padre, che guardando l’imponenza fisica del presidente ha chiesto in spagnolo a Melania: “Cosa gli dà da mangiare?”, accendendo un sorriso sul volto della First Lady.
Al termine del colloquio, in un’atmosfera ormai distesa, il pontefice ha salutati il presidente e la First Lady, ringraziandoli per la visita, con la speranza che questo incontro sia stato di buon auspicio per la conciliazione dell’unità mondiale, che tutti noi speriamo.

B.PICCHI
G.GIORGI
L.CIUFFARELLA