Certamen Ciceronianum Arpinas 11maggio2018

Gli studenti  Emanuela Pagano e Nicolò Poce della classe 5A del Liceo classico Martino Filetico  accompagnati dalla prof.ssa  Maria Pia Ciuffarella hanno partecipato dal 10 al 13 maggio2018  alla XXXVIII edizione del Certamen Ciceronianum Arpinas , organizzato dal Centro Studi Umanistici “Marco Tullio Cicerone” in collaborazione con la Città di Arpino. Si tratta di una gara di traduzione e commento dal latino di un brano di Marco Tullio Cicerone. Aperto agli studenti iscritti all’ultimo anno di liceo classico di tutto il mondo, il Certamen Ciceronianum Arpinas si svolge ogni anno ad Arpino nel mese di maggio. La manifestazione, che ha assunto in pochi anni dimensioni internazionali, e vanta la  partecipazione di numerosi studenti provenienti da ogni parte d’Europa, ha l’intento di riaffermare la validità della cultura classica latina e dello studio della sua lingua, attraverso l’esame approfondito delle opere di Cicerone. Da esse i giovani possono trarre, ancora oggi, una grande ricchezza umana e civile ed una non comune formazione culturale.   I nostri studenti  e la docente che li ha accompagnati hanno vissuto un’esperienza splendida  ed interessante.  Organizzazione ottima, accogliente  ospitalità e straordinaria occasione per i ragazzi di condividere momenti ed emozioni.  Gli studenti hanno riferito che   ” La versione proposta era tratta dagli Academicorum ad Varronem , di argomento filosofico. Cicerone riporta le parole di Varrone che spiega il progresso della filosofia  ad opera di  Socrate e Platone, e fa un confronto tra la Scuola Peripatetica e quella Accademica.”  Testo molto impegnativo e profondo, ma i nostri studenti lo hanno affrontato con serenità e sicurezza.  Il secondo giorno la visita all’abbazia di Montecassino  e il saluto in latino dell’abate hanno fornito l’occasione di un arricchimento   umano e culturale.