Attentato a New York

Manhattan, sono le ore 7.40 del giorno 11 dicembre 2017.

Nella stazione bus della città, a due passi da Times Square, un ventisettenne originario del Bangladesh ha fatto esplodere un ordigno artigianale.
Sono rimaste ferite quattro persone, ma nessuna in pericolo di vita.
Il ragazzo avrebbe detto agli investitori dell’Fbi “ho agito per vendetta, hanno bombardato il mio Paese, e volevo fare del male qui.”
Il presidente Americano Trump ha commentato dalla Casa Bianca dicendo :”distruggeremo le ideologie del male e potenzieremo il controllo sulle frontiere.”
Invece, il sindaco Bill de Blasio
di New York ha commentato la vicenda dicendo: “È stato un tentato attacco terroristico.”
La paura per il terrorismo è ancora alta anche se la città di NY continua a condurre la vita serenamente .

E.Isopi
D.Marino